Gli eventi del percorso "Education For Social Justice" Iscrizioni

Sala Arancione - 8 Marzo 2019 - Ore 14:00-15:30

ELISABETTA BIFFI, MANUELA TASSAN, ANDREA GALIMBERTI, STEFANO PIPPA

Fa’ la scuola giusta: educazione per tutti?

Posti ancora disponibili: 53

Dettagli

È facile pensare che l’educazione sia un diritto di tutti. Chi sono quei “tutti”, però, è questione di più difficile risposta. E come quei “tutti” possano esercitare i propri diritti, dentro e fuori la scuola, è un tema oggetto di ancora maggiori controversie. A partire dalla condivisione del progetto Education for Social Justice, coordinato dai ricercatori del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione dell’Università Bicocca, i partecipanti saranno invitati ad un dibattito di approfondimento sulle contraddizioni che sostanziano la promozione dei diritti da parte dei minorenni. L’analisi delle modalità e delle condizioni che presiedono all’esercizio dei diritti di bambine e bambini, ragazze e ragazzi, nasconde, infatti, ampie zone d’ombra, in cui tali diritti non solo non sono garantiti, ma sono addirittura negati. Quali sono e quali caratteristiche hanno queste zone d’ombra di negazione dei diritti? In che modo è possibile, a scuola e nei servizi educativi, creare le condizioni per promuovere l’esercizio attivo e consapevole dei diritti? La presentazione di esperienze vive di diritti negati aprirà la tavola rotonda che vuole invitare a guardare le scelte e le pratiche, anche quelle considerate inclusive e democratiche, per interrogarsi sulla loro effettiva capacità di essere educative per tutti. Al termine dell’incontro seguiranno i laboratori “Cantieri di Cittadinanza”, condotti dai ricercatori dell’Università Bicocca e dedicati all’analisi e discussione di pratiche didattiche orientate all’educazione alla cittadinanza attiva.

Sala Blu - 8 Marzo 2019 - Ore 15:30-17:00

MARTINO NEGRI, FRANCO PASSALACQUA

Unspoken Empathy. Educare all’ascolto attraverso il romanzo senza parole di Shaun Tan.

Posti esauriti

Potrai comunque iscriverti alla lista di attesa

Dettagli

L’incontro intende offrire a docenti di tutti gli ordini scolastici l’occasione di un viaggio intorno e dentro un romanzo senza parole – L’approdo (2006), dell’australiano Shaun Tan – che insegna come sia possibile raccontare attraverso le sole immagini una storia senza tempo che parla del mondo in cui oggi viviamo. Worldess picturebook vincitore di prestigiosi premi internazionali, L’approdo narra l'epopea di un giovane uomo che abbandona la propria terra per cercare fortuna in un mondo nuovo e strano che prende forma grazie a centinaia di tavole realizzate con matita di grafite, elaborate digitalmente e variamente composte nello spazio della pagina, che collocano il racconto in uno spazio e in un tempo indefiniti, dove la vividezza della storia e la sua credibilità hanno i toni di un convincente realismo magico. L’opera di Tan, caratterizzata da un inconfondibile timbro stilistico e da un ritmo lento e avvolgente che invita alla sosta e alla riflessione, offre allo sguardo del lettore un’interrogazione senza fine sull'esperienza di chi è costretto a separarsi dai propri affetti per imbarcarsi verso l’ignoto, nel segno del sacrificio e della speranza. Il laboratorio si propone di far vivere – smontando e rimontando – il marchingegno narrativo costruito da Tan per riflettere sul rapporto tra titolarità di diritti e condizione di migrante e per offrire ai docenti delle possibili linee di lavoro a scuola che nascano dalla lettura e dall'esplorazione di un’opera letteraria come L'approdo, che dimostra come la migliore letteratura abbia la capacità di suscitare meraviglia e riflessioni, attraverso immagini “parlanti” che ci invitano a guardare il mondo con occhi diversi da quelli usuali.

Aula Rossa - 8 Marzo 2019 - Ore 15:30-17:00

ANDREA IGNAZIO DADDI, ELENA BARTOLINI

Cantieri di Cittadinanza: laboratorio di Filosofia Biografica

Posti ancora disponibili: 5

Dettagli

La pratica della filosofia biografica proposta in questo laboratorio intende offrire ai docenti di ogni ordine e grado l’opportunità di rileggere la propria esperienza personale e professionale a partire dalla condivisione di vissuti o eventi connessi all’effettiva possibilità di tutelare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a scuola (e/o alla sua mancanza). La riflessione e il dialogo, condotto secondo alcune regole di comunicazione solidale che caratterizzano il nostro stile di condivisione in gruppo, sono, in quest’ottica, propedeutici alla problematizzazione critica di concetti e situazioni e alla libera definizione - da parte dei praticanti - di possibili azioni che contribuiscano, nella quotidianità del lavoro scolastico, ad incidere sul contesto in cui essi sono chiamati ad operare, favorendo il concreto esercizio dei diritti dichiarati.

Sala Arancione - 8 Marzo 2019 - Ore 15:30-17:00

LUISA ZECCA, AMBRA CARDANI

Cantieri di cittadinanza per insegnanti

Posti esauriti

Potrai comunque iscriverti alla lista di attesa

Dettagli

Cantieri di Cittadinanza per Insegnanti della Scuola dell’Infanzia, di Primaria e Secondaria di I grado Il laboratorio intende offrire ai partecipanti un’occasione di confronto e riflessione sul tema della promozione e dell’effettivo esercizio dei diritti di cittadinanza nelle istituzioni scolastiche. Quali scelte quotidiane hanno un ruolo cruciale nell’esercizio dei diritti da parte degli studenti? In che modo favorire l’effettiva presenza di spazi di responsabilità e di decisione in cui gli studenti possono esercitare competenze e, con esse, i propri diritti? A partire dalla visione e dall’analisi di alcuni situazioni didattiche quotidiane (momenti di restituzione delle verifiche, occasioni di conversazione con gli studenti, fase di accoglienza all’inizio della giornata), si propone un’attività di messa in discussione e ricostruzione di alcune pratiche didattiche, apparentemente scontate, per riconoscerne il potenziale educativo e gli spazi di effettivo esercizio di diritti in cui gli studenti possano sperimentarsi come cittadini e rispondere al mandato della scuola che, come recitano le “Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’Infanzia e del primo ciclo di istruzione, tiene insieme “l’apprendimento” e il “saper stare al mondo”.

Sala Blu - 8 Marzo 2019 - Ore 17:00-18:30

FRANCO LORENZONI, IVANO GAMELLI

Education for Social Justice: Franco Lorenzoni dialoga con Ivano Gamelli

Posti esauriti

Potrai comunque iscriverti alla lista di attesa

Dettagli

In che modo garantire, nei contesti scolastici e nei servizi educativi per i minori, l’effettivo esercizio dei diritti da parte di tutta la popolazione minorenne, senza nessun escluso? È da questa domanda che hanno preso avvio le sessioni di lavoro e i laboratori per studenti e insegnanti coordinati dai ricercatori del progetto Education for Social Justice. In dialogo e con gli stimoli di Franco Lorenzoni, si intendono mettere a fuoco i nodi cruciali e le contraddizioni che innervano le pratiche di promozione dei diritti dei minori e che rendono necessario un continuo presidio da parte di tutti coloro che si occupano di istruzione e educazione.

Iscrizioni